Biblioteca comunale Silvano Ricci

Fabrica di Roma

Archivio storico comunale: informazioni e servizi

——————————————————————————————————————————————-

——————————————————————————————————————————————-

Informazioni generali

  • L’Archivio storico comunale di Fabrica di Roma si trova in Piazza del Duomo 17, nello stesso edificio che ospita la Biblioteca comunale.
  • L’orario del servizio di consultazione dei documenti dell’archivio storico coincide con l’orario di apertura della biblioteca comunale.

——————————————————————————————————————————————-

Consultazione dei documenti

  • Tutti i documenti dell’Archivio storico comunale sono liberamente consultabili, salvo le eccezioni previste dagli artt. 122-127 del Decreto legislativo 42/2004, “Codice dei beni culturali e del paesaggio”.
  • La consultazione dei documenti dell’archivio storico avviene presso la sala di lettura della biblioteca comunale.
  • La richiesta dei documenti per la consultazione viene effettuata mediante la compilazione di un apposito modulo, disponibile presso la biblioteca.
  • Ogni volta che gli utenti accedono alla consultazione, firmano un registro di presenza in cui viene annotata la segnatura delle buste consultate.
  • E’ possibile consultare una sola busta alla volta, per un massimo di due buste al giorno.
  • La distribuzione dei documenti avviene di norma durante l’orario di apertura al pubblico della biblioteca, compatibilmente con le esigenze di servizio della biblioteca stessa, e cessa mezz’ora prima della chiusura.
  • Il personale, prima di consegnare il materiale agli utenti, è tenuto a:
    • verificare lo stato di conservazione dei documenti per accertare che la consultazione possa avvenire senza danno;
    • verificare se nella busta vi siano documenti di pregio, segnalarli agli utenti e successivamente verificare che non siano stati asportati o spostati;
    • invitare gli utenti a prendere visione delle norme di comportamento da osservare.
  • Gli utenti, a loro volta, debbono evitare di:
    • introdurre nella sala di consultazione borse, cartelle o altri contenitori;
    • fare lucidi, calchi o apporre segni con qualsiasi strumento sui documenti originali;
    • manomettere l’ordine delle carte consegnate;
    • staccare fogli da filze, registri, mazzi, ecc.
  • Alla fine della consultazione i documenti vengono restituiti al personale nello stesso stato in cui sono stati consegnati agli utenti.
  • Il personale è tenuto a verificare l’integrità del materiale.
  • Gli utenti possono chiedere che i documenti siano lasciati in deposito per la successiva consultazione fino ad un massimo di cinque giorni.
  • I documenti dell’archivio storico sono esclusi dal prestito.
  • Fa eccezione il prestito temporaneo per mostre, che può essere concesso alle istituzioni che ne facciano richiesta nel rispetto delle norme vigenti.

 

torna su

——————————————————————————————————————————————-

Riproduzioni dei documenti

  • La riproduzione di documenti dell’archivio storico può essere autorizzata secondo quanto previsto dagli artt. 108 e 109 del Decreto legislativo 42/2004, Codice dei beni culturali e del paesaggio.
  • Sono esclusi dalla riproduzione in fotocopia i seguenti materiali archivistici:
    • documenti anteriori al 1700;
    • documenti infilzati o rilegati;
    • pergamene;
    • bolli, sigilli e documenti simili;
    • documenti facilmente deteriorabili o in cattivo stato di conservazione.
  • Gli utenti possono riprodurre i documenti non coperti dalla legge sul diritto d’autore con proprie macchine fotografiche o fotocamere digitali, per motivi di studio e informando preventivamente il personale addetto.
  • La pubblicazione parziale o integrale dei documenti archivistici deve essere preventivamente autorizzata dal responsabile dell’Archivio storico.
  • Gli utenti sono tenuti a consegnare copia degli elaborati e delle pubblicazioni inerenti materiali tratti dall’Archivio storico comunale.

 

torna su

ultima modifica 17.04.2015